L’asset manager per un mondo che cambia
BNP PARIBAS ASSET MANAGEMENT - Climate Change 1440x300

10 soluzioni per contrastare i cambiamenti climatici

 

L’accordo di Parigi sul clima, siglato nel 2015, segna una tappa importante nella lotta al cambiamento climatico, ponendo l’obiettivo di limitarlo a meno di 2°C rispetto ai livelli preindustriali. BNP Paribas Asset Management ha unito le forze con la Fondazione GoodPlanet per fornire spunti per una migliore comprensione delle sfide del riscaldamento globale e per offrire semplici consigli per ridurre le nostre emissioni di CO2 su base giornaliera.

Soluzione 1 – Modificare le nostre abitudini alimentari

Per limitare l’impatto della nostra alimentazione sul clima, privilegiamo per quanto possibile la frutta e la verdura di stagione. In effetti, esse generano in media 7 volte meno gas a effetto serra rispetto ai prodotti coltivati in serre riscaldate. Sono disponibili diversi calendari della frutta e della verdura di stagione per guidarci nei nostri acquisti.

Soluzione 2 – Ridurre il consumo di carne

Contrariamente a un’idea consolidata, le proteine non sono presenti unicamente nelle carni o nei prodotti di origine animale. Esse si trovano, in particolare, in quantità elevata in alcuni alimenti di origine vegetale, quali i legumi secchi, i semi o la frutta a guscio. Il suggerimento è quello di essere curiosi e di sperimentare una ricetta vegetariana almeno una volta a settimana.

Soluzione 3 – Lottare contro la deforestazione

Alcuni marchi garantiscono una gestione sostenibile delle foreste. Acquistando prodotti (carta, mobili, ecc.) con etichetta FSC (“Forest Stewardship Council”) o PEFC (“Programme Européen de Forêts Certifiées”) possiamo contribuire alla preservazione delle foreste e limitare così le emissioni antropiche di gas a effetto serra.

Food_2Yann Arthus-Bertrand, Allevamento di bovini, Young, Rio Negro, Uruguay

 

Soluzione 4 – Preservare gli oceani

Per lottare contro i cambiamenti climatici, dobbiamo preservare gli oceani. Per fare questo, ciascuno di noi può agire quotidianamente. Ad esempio, possiamo acquistare prodotti per la casa rispettosi dell’ambiente, al fine di evitare di riversare negli oceani prodotti chimici inquinanti.

Soluzione 5 – Usare l’energia pulita

Per ridurre ogni giorno il nostro impatto sul clima, possiamo optare per un’energia pulita, ottenuta da fonti rinnovabili. Sono sempre più numerosi i fornitori di energia che incoraggiano lo sviluppo delle fonti rinnovabili. Diamo loro il massimo sostegno al fine di ridurre ogni giorno le nostre emissioni di gas a effetto serra.

Soluzione 6 – Consumare meno energia

Un’etichetta energetica classifica i prodotti in funzione dei loro consumi energetici. Questa classificazione è attuata per mezzo di una lettera. I prodotti a maggiore risparmio energetico, e pertanto più rispettosi del pianeta, sono classificati con la lettera A+, A++ e persino A+++! Ad esempio, un apparecchio con classificazione A++ consuma il 45% di energia in meno rispetto a un apparecchio con classificazione A.

Climate_1Yann Arthus-Bertrand, Barriera corallina, Queensland, Australia

 

Soluzione 7 – Fare la raccolta differenziata dei rifiuti

Il rifiuto migliore continua a essere quello che non produciamo! Per questo esistono numerose soluzioni: interrogarsi sulla necessità dei nostri acquisti, privilegiare i prodotti sfusi o senza involucro protettivo, preferire le ricariche ecocompatibili, ecc.

Soluzione 8 – Passare all’economia circolare

Tutti noi possiamo, nel nostro piccolo, modificare i nostri consumi per contrastare il riscaldamento climatico. Facendo affidamento sul principio delle 4 R, ovvero “Ridurre, Riutilizzare, Riparare e Riciclare”, possiamo diminuire in misura considerevole le nostre quantità di rifiuti ed evitare di produrre inutilmente nuovi oggetti. Mobili, tessuti ed elettrodomestici: tutti i nostri prodotti di consumo quotidiano possono essere riparati o trovare una nuova vita grazie al riciclaggio.

Soluzione 9 – Utilizzare i mezzi di trasporto meno inquinanti

Privilegiare i mezzi pubblici, i veicoli elettrici o il car sharing è una soluzione efficace per ridurre le nostre emissioni di gas a effetto serra quando ci spostiamo. Le soluzioni migliori continuano a restare, ovviamente, la bicicletta e gli spostamenti a piedi, al contempo ecologici, economici e salutari. Un’inchiesta condotta da ADEME (“Agence de l’environnement et de la maîtrise de l’énergie”) rivela che la metà degli spostamenti in auto avviene su percorsi inferiori a 3 km, una distanza perfettamente percorribile in bicicletta o a piedi.

Climate_3Yann Arthus-Bertrand, Giovani ragazze trasportano secchi nella regione dei Dogon, nei pressi di Bandiagara, Mali

 

Soluzione 10 – Compensare le nostre emissioni di anidride carbonica

Dal 2006, il programma “Action Carbone Solidaire” della Fondation GoodPlanet si occupa di contrastare il riscaldamento climatico, sviluppando alternative sostenibili ed economicamente fattibili alle attività inquinanti, a vantaggio delle popolazioni più svantaggiate. Sostenendo questi progetti di compensazione volontaria dell’anidride carbonica, possiamo tutti contribuire a contrastare i cambiamenti climatici.

+ 1 – Risparmiare responsabilmente

Cambiare le nostre abitudini è necessario e questo potrebbe essere possibile, in particolare, grazie all’innovazione. La nostra strategia d’investimento Climate Impact investe in imprese che sviluppano soluzioni in grado di consentire una transizione verso un’economia a basse emissioni di anidride carbonica, un’accelerazione per l’utilizzo delle energie rinnovabili o, ancora, la creazione di sistemi intelligenti per l’agricoltura e la gestione efficace dell’acqua. Allo stesso modo, la nostra strategia d’investimento Green Bond privilegia le emissioni obbligazionarie che finanziano progetti finalizzati alla transizione energetica.