L’asset manager per un mondo che cambia
BNP PARIBAS ASSET MANAGEMENT - TM Aqua 1440x300

10 soluzioni per preservare l’acqua

 

L’acqua è una risorsa al contempo abbondante e rara, la cui domanda non cessa di aumentare. Per soddisfare tale domanda, saranno necessari investimenti considerevoli, in particolare per migliorare le infrastrutture di trattamento e distribuzione. BNP Paribas Asset Management ha unito le forze con la Fondazione GoodPlanet per produrre questa guida che condivide informazioni utili e buone abitudini che tutti possono utilizzare per preservare questa risorsa.

Soluzione 1 – Risparmiare l’acqua

Ci sono una miriade di soluzioni che permettono ai consumatori di preservare le risorse idriche. Ad esempio, per fare il bagno nella vasca sono necessari in media dai 150 ai 200 litri di acqua, ossia 3 volte in più rispetto a una doccia veloce. Ma, contrariamente a quanto si pensa, con una doccia di 10 minuti si consuma tanta acqua quanto con un bagno nella vasca. Stiamo pertanto il più attenti possibile a ridurre i nostri consumi con piccoli gesti quotidiani.

Soluzione 2 – Adeguare le nostre case

Esistono numerose apparecchiature per ridurre i nostri consumi di acqua: rubinetti rompigetto a risparmio idrico, pomelli per docce a risparmio idrico, ecc. Questi acquisti sono generalmente ammortizzati in meno di 1 anno. A titolo di esempio, l’installazione di uno sciacquone a doppio pulsante (3 o 6 litri) consente di risparmiare fino a 10.000 litri di acqua l’anno per famiglia con un investimento di una trentina di euro appena.

Soluzione 3 – Individuare le perdite d’acqua

Vi sono numerosi suggerimenti utili per individuare le perdite d’acqua e ridurre gli sprechi. Ad esempio, memorizzare i dati del contatore d’acqua la mattina, quando tutti sono usciti di casa, e controllare la sera quando si rientra se vi sono state delle variazioni è un buon modo per individuare eventuali perdite.

water_3Yann Arthus-Bertrand, Confluenza del Rio Uruguay con uno dei suoi affluenti, provincia di Misiones, Argentina

 

Soluzione 4 – Utilizzare meno acqua in giardino

Esistono soluzioni efficaci che tutti noi possiamo adottare individualmente al fine di ottimizzare non solo l’irrigazione dei terreni agricoli, ma anche quella degli orti dei nostri giardini. Vi sono, ad esempio, impianti semplici che consentono di recuperare le acque piovane, evitando così di usare l’acqua potabile per innaffiare il giardino. Una semplice vasca alla fine di una grondaia ci garantirà l’acqua per la maggior parte dei nostri usi quotidiani.

Soluzione 5 – Privilegiare la carta riciclata

Ricordiamoci che il rifiuto migliore è quello che non produciamo. Come prima cosa, dunque, riduciamo al minimo il nostro consumo di carta e stampiamo solo i documenti che sono veramente necessari. Inoltre, privilegiamo la carta riciclata, il cui impatto ambientale è di gran lunga più ridotto!

Soluzione 6 – Preferire i prodotti di igiene e pulizia con etichettatura ecocompatibile

Per ridurre l’impatto dei nostri prodotti di pulizia sull’ambiente, privilegiamo quelli con etichettatura ecocompatibile. Essi infatti limitano l’uso di sostanze pericolose e favoriscono quello di materiali biodegradabili, meno nocivi per gli ecosistemi acquatici. Le loro performance sono anch’esse testate per garantirci un’efficacia almeno pari a quella degli altri prodotti presenti sul mercato.

Soluzione 7 – Fare la raccolta differenziata dei rifiuti

Fare la raccolta differenziata dei nostri rifiuti è divenuto oggi essenziale per poterli riciclare ed evitare così che terminino la loro vita nei fondali degli oceani. Riciclare 67 bottiglie d’acqua in plastica consente, ad esempio, di fabbricare una trapunta per due persone.

water_2

Yann Arthus-Bertrand, Discarica di alluminio sull’isola nord di Beveland, Paesi Bassi

 

Soluzione 8 – Bere l’acqua del rubinetto

Tra l’acqua in bottiglia e l’acqua del rubinetto, la scelta quindi è presto fatta. Tanto più che oggi esistono numerose soluzioni, come le caraffe filtranti o le macchine con gasatore, per personalizzare l’acqua del rubinetto secondo i propri gusti!

Soluzione 9 – Adottare un’alimentazione che richiede poca acqua

Modificando le nostre abitudini alimentari, possiamo ridurre in misura considerevole il nostro impatto ambientale. Ridurre il nostro consumo di carne e, in particolare, di carne rossa è ad esempio una soluzione molto efficace per preservare l’acqua del pianeta. Se una famiglia di quattro persone sostituisse un pasto a base di carne di manzo con uno vegetariano ogni settimana, il risparmio di acqua sarebbe pari a circa 35.000 litri al mese.

water_1Yann Arthus-Bertrand, Irrigazione a pivot, Wadi Rum, regione di Ma’an, Giordania

 

Soluzione 10 – Consumare prodotti ottenuti da agricoltura biologica

Lo sviluppo di numerosi metodi per produzioni agricole più sostenibili consente di limitare l’inquinamento dei nostri corsi d’acqua. La tecnica più diffusa è l’agricoltura biologica, riconoscibile grazie a specifiche etichette. Consumiamo, quindi, prodotti ottenuti da agricoltura biologica e coltivati senza prodotti chimici di sintesi al fine di limitare, in particolare, l’inquinamento dei corsi d’acqua.

+1 – Risparmiare in modo responsabile

La nostra strategia d’investimento Aqua individua le società in grado di offrire soluzioni sostenibili per una migliore gestione dell’acqua, dal trattamento alla distribuzione, senza dimenticare lo sviluppo delle infrastrutture. Essa investe pertanto in imprese o progetti che limitano gli sprechi di acqua, permettono il suo riciclaggio ottimale o propongono tecnologie che ne garantiscono la depurazione e il corretto utilizzo, sia nei paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo.