L’investimento sostenibile per un mondo che cambia
bike trip from above 1600x900

BNP Paribas Italia sostiene l’educazione finanziaria con il progetto “Idee in azione per UPSHIFT”

Ultime notizie

BNP Paribas Asset Management
 

-

Il programma, realizzato in collaborazione con il fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef), ha coinvolto oltre 80 volontari di BNP Paribas in Italia, 90 team formati da 783 ragazzi di 6 scuole di Milano e provincia, per un totale di 250 ore di tutoraggio.

Junior Achievement Italia e BNP Paribas Italia continuano a investire nel futuro dei giovani grazie a un impegno congiunto delle società del Gruppo in Italia con i propri collaboratori, che hanno messo a disposizione la loro esperienza professionale e alcune ore della loro giornate lavorative nel programma Idee in azione per UPSHIFT realizzato in collaborazione con il Fondo Delle Nazioni Unite per l’Infanzia (UNICEF).

Idee in azione per UPSHIFT permette ai giovani di comprendere la cultura del lavoro di oggi, incluso sapersi muovere in un ambiente dove le imprese si basano su responsabilità condivise, dove i percorsi professionali sono diversi e imprevedibili e dove le competenze imprenditoriali (lavoro di équipe, spirito di iniziativa, spirito critico…) sono essenziali per l’occupabilità futura. Consente inoltre di acquisire le competenze necessarie alla comprensione delle problematiche sociali e ambientali delle comunità in cui si vive e di diventare partecipi della propria rigenerazione socio-economica.

783 studenti delle scuole secondarie di II grado di Milano e provincia (IIS Galilei Luxemburg di Milano, IIS Allende Custodi di Milano, IIS Galvani di Milano, IP Falck di Cinisello Balsamo, Liceo Tenca di Milano, IIS Oriani Mazzini di Milano) hanno partecipato quest’anno alla fase “Innovation & Creativity Camp”, in cui i ragazzi hanno elaborato una soluzione innovativa e sostenibile per problematiche sociali concrete e reali. Gli studenti sono stati divisi in gruppi e sono stati accompagnati in un percorso progettuale e creativo partendo dalla definizione di un bisogno per arrivare allo sviluppo di una soluzione innovativa con un prodotto o un servizio realizzabile. Dopo il lancio della sfida, le squadre hanno lavorato insieme per elaborare e presentare una soluzione di team.

In ogni momento dell’“Innovation & Creativity Camp” i ragazzi sono stati affiancati da oltre 80 collaboratori delle società del Gruppo BNP Paribas in Italia, che hanno avuto il ruolo sia di mentor sia di giudici per sostenere le 90 idee sviluppate dai giovani. Con oltre 250 ore messe a disposizione, i volontari che hanno aderito all’iniziativa hanno trasferito ai ragazzi la loro esperienza acquisita nella propria realtà lavorativa. Per l’occasione, i collaboratori delle società del Gruppo BNP Paribas in Italia hanno seguito un programma tenuto dagli esperti di Junior Achievement sulla metodologia didattica dell’”imparare facendo”, basato sulle simulazioni e sulle attività di team working, e avvalendosi di un kit didattico ad hoc.

“Aderire a questo progetto ci consente di dare un supporto concreto ai giovani per renderli protagonisti del loro futuro, incoraggiandoli a credere nel loro potenziale e nelle loro idee” – ha affermato Isabella Fumagalli, CEO di BNP Paribas Cardif e Coordinatore di BNP Paribas IFS per l’Italia. “Siamo molto fieri di poterlo fare grazie ai nostri collaboratori che sono sempre più in prima linea nelle tante iniziative promosse dalle società del Gruppo in Italia a supporto delle famiglie e della comunità, con un’attenzione particolare ai giovani e alle persone più vulnerabili. Vedere questi ragazzi così entusiasti nel proporre idee che in futuro possono restituire valore alla società, è stata un’esperienza emozionante e motivante che ha consentito a tutti i nostri volontari di tradurre, in maniera attiva e personale, i valori di inclusione e di solidarietà che guidano BNP Paribas.”

“La diffusione di un’appropriata cultura finanziaria nelle scuole è indispensabile ai giovani per avvicinarsi al mondo del lavoro, comprendere il valore della formazione come investimento per il futuro e imparare a valorizzare le proprie qualità e i propri interessi. Grazie a partner come Gruppo BNP Paribas siamo in grado di offrire contenuti innovativi che coinvolgono in modo nuovo gli studenti. Ragazzi e ragazze sperimentano situazioni dinamiche e interattive e acquisiscono maggiore consapevolezza delle proprie capacità per affrontare il loro futuro professionale e personale nel mondo”, ha dichiarato Miriam Cresta, CEO di Junior Achievement Italia.

Per le scuole che lo hanno scelto, all“Innovation & Creativity Camp” seguirà una seconda fase “Idee in azione” nella quale i team svilupperanno i propri progetti. Gli studenti vengono accompagnati alla scoperta del proprio territorio e, attraverso una metodologia ispirata al Design Thinking, potranno trasformare un problema in un’opportunità imprenditoriale.

JA Italia

Junior Achievement è la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola. In 122 Paesi, la rete di JA riunisce oltre 465.000 volontari d’azienda provenienti da tutti i settori professionali e, con loro, raggiunge più di 10 milioni di studenti al mondo. Dal 2019, Junior Achievement è inserita da NGO Advisor al settimo posto nella classifica mondiale Top500NGO. Dal 2002, in Italia, ha costruito un network di professionisti d’impresa, fondazioni e istituzioni, educatori e insegnanti che, secondo logiche di responsabilità sociale e volontariato, forniscono strumenti e metodi didattici pratici e concreti. Grazie a loro, JA Italia ha formato nell’a.s. 2019/2020 oltre 60 mila giovani dai 6 ai 24 anni, valorizzandone le attitudini, insegnando loro come riconoscere le opportunità, affinché il futuro diventi una promessa di speranza e gli studenti di oggi siano protagonisti nel lavoro di domani. www.jaitalia.org

Sullo stesso argomento: