BNP AM

L’investimento sostenibile per un mondo che cambia

Talking heads – La risposta alla crisi energetica dovrebbe includere una più rapida transizione

Daniel Morris
2 Autori - Podcast

È necessario fare tutto il possibile per affrontare l’attuale crisi energetica, anche se ciò significa utilizzare combustibili fossili più inquinanti per soddisfare il fabbisogno di risorse, soprattutto nel prossimo inverno. Con questo però non vuol dire che la transizione verso le rinnovabili debba passare in secondo piano. Anzi, la necessità di accelerare il passaggio al solare, all’eolico e ad altre fonti di energia pulita è sempre più impellente.

Ascolta questo podcast Talking heads con Edward Lees, Co-responsabile dell’Environmental Strategies Group, e il chief market strategist Daniel Morris, che discutono delle opportunità offerte da ambiti come le infrastrutture statunitensi, la sicurezza delle catene di fornitura per le batterie dei veicoli elettrici, i software EV e i pannelli solari residenziali. Lees spiega inoltre che per sostenere le famiglie sotto pressione bisognerebbe attingere dai beneficiari del rincaro di petrolio e gas, senza mettere a repentaglio la spesa in conto capitale necessaria per accelerare la transizione energetica.

È possibile ascoltare o abbonarsi ai podcast Talking heads anche su YouTube.

I nostri podcast Talking heads forniscono agli investitori panoramiche dettagliate su argomenti rilevanti, analisi degli scenari mondiali e dei mercati e interviste di alto profilo con esperti degli investimenti – il tutto osservato attraverso la lente della sostenibilità.

Disclaimer

Si prega di notare che gli articoli possono contenere termini tecnici. Per questo motivo potrebbero non essere adatti ad un lettore senza esperienza professionale in materia di investimenti. Qualsiasi opinione qui espressa è quella degli autori alla data di pubblicazione, si basa sulle informazioni disponibili e può essere modificata senza preavviso. I singoli team di gestione del portafoglio possono avere opinioni diverse e prendere decisioni di investimento diverse per i diversi clienti. Il valore degli investimenti e il rendimento da essi generato possono aumentare o diminuire ed è possibile che gli investitori non recuperino l’importo originariamente investito. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. L’investimento nei mercati emergenti o in settori specializzati o ristretti può presentare una volatilità superiore alla media, a causa di una forte concentrazione, di maggiori incertezze dovuta alla minore quantità di informazioni disponibili, alla minore liquidità o alla maggiore sensibilità ai cambiamenti delle condizioni di mercato (sociali, politiche ed economiche). Alcuni mercati emergenti offrono meno sicurezza della maggior parte dei mercati sviluppati internazionali. Per questo motivo, i servizi per le operazioni di portafoglio, la liquidazione e la conservazione per conto dei fondi investiti nei mercati emergenti possono comportare maggiori rischi.

Approfondimenti correlati

Spesa degli Stati Uniti per il clima: come ridurrà l’inflazione?
11:51 MIN
Talking heads – Quattro letture consigliate sul cambiamento climatico
Daniel Morris
2 Autori - Podcast
11:52 MIN
Talking heads – Soluzioni per migliorare la sicurezza alimentare
Agne RackauskaiteDaniel Morris
2 Autori - Podcast