BNP AM

L’investimento sostenibile per un mondo che cambia

Sandro Pierri CEO Letter 2023

Gentile investitore,

Lo scorso anno è stato un viaggio sfidante per tutti noi.

Alla ripresa post-pandemia, gran parte del mondo ha recuperato una sorta di normalità.

D’altra parte, abbiamo visto l’impatto della crescente incertezza causata da conflitti armati, tensioni geopolitiche, crisi energetiche e di altro tipo, eventi climatici estremi, inflazione elevata e persistente e, di conseguenza, un cambiamento molto rapido e importante della politica monetaria.

Sebbene questi problemi siano certamente impegnativi per tutti noi, noi siamo qui per supportarti. Alcune delle criticità citate faranno parte dei megatrend che credo influenzeranno il mondo nei prossimi decenni.

Il primo e più significativo megatrend è la sostenibilità. Anche se questo può sembrare business as usual, dobbiamo ricordare che la sostenibilità è un tema ancora relativamente nuovo e il settore è ora alle prese con il suo pieno impatto. La regolamentazione è complessa, in continua evoluzione e non sempre coerente, ma il nostro impegno fin dall’inizio su questo argomento ci ha dato la solidità e l’esperienza necessarie per navigare in quest’area importante per i nostri clienti. Questo è il motivo per cui continuiamo a investire pesantemente nell’integrazione di dati ESG all’avanguardia e a inserirli nelle nostre decisioni di investimento, nel quadro di controllo necessario per garantire che il nostro processo guidato dalla sostenibilità offra risultati ai nostri clienti.

La portata del cambiamento che ci attende non ha precedenti. Ad esempio, non dobbiamo semplicemente ridurre le emissioni, ma spostarci attivamente verso un mondo “net zero”. Ciò richiederà la più grande riallocazione di capitale mai vista e offre a tutti noi l’opportunità non solo di riposizionare i portafogli per una crescita sostenibile, ma anche di diventare fonte di finanziamento per un mondo migliore. Una sfida di questa portata richiede un modo di pensare radicalmente diverso in tutto il sistema finanziario.

Il passaggio al nuovo mondo è troppo complesso per affrontarlo da soli. Credo che sia solo lavorando con i clienti, le autorità di regolamentazione e i colleghi che possiamo creare una via ragionevole da seguire e di successo. Le tabelle di marcia, come l’azzeramento delle emissioni nette e la misurazione dell’impatto dei portafogli sulla biodiversità, contribuiranno a guidare le nostre azioni, ma devono essere applicate diligentemente e su tutta la linea se si vuole che abbiano effetto.

La sostenibilità guida anche il modo in cui oggi gestiamo la nostra attività e come ci posizioniamo per il futuro. Alla fine dello scorso anno, abbiamo annunciato l’acquisizione della maggioranza di un’azienda forestale sostenibile, la International Woodland Company (IWC). Azioni come queste non riguardano solo la creazione di nuove opportunità di investimento per i clienti, ma anche il modo in cui diamo vita al nostro impegno per la sostenibilità.

Naturalmente, i megatrend del futuro non sono solo ambientali. La crescente complessità del mondo richiede una sempre maggiore innovazione tecnologica e ci impegniamo a investire nella migliore tecnologia che il settore ha da offrire per aumentare l’importante capitale umano nella nostra azienda, in modo da poter scoprire più fonti di alfa e aiutare a proteggere i clienti e gli attivi che ci sono stati affidati.

Infine, i cambiamenti demografici ci impongono di guardare ancora più avanti nella gestione degli asset, sottolineando perché l’attenzione ai rendimenti sostenibili è così importante. La gestione attiva sarà sempre vitale – dopotutto, è così che identifichiamo i vincitori del futuro – ma questo allungamento della durata della vita richiederà anche maggiori investimenti in attività illiquide, come le infrastrutture, in grado di fornire rendimenti su anni anziché mesi. Sfide come questa sono il motivo per cui, l’anno scorso, abbiamo creato un’unità dedicata ai private asset e acquisito una partecipazione di maggioranza in Dynamic Credit Group, uno dei principali fornitori di mutui olandesi, aiutandoci a sfruttare queste aree su larga scala e offrire nuove soluzioni a un ampio spettro di clienti.

Nel complesso, il 2022 è stato un periodo di rodaggio e molti degli eventi a cui abbiamo assistito sono ancora in corso. Mentre il ciclo economico favorirà il ritorno di asset quali le obbligazioni e gli strumenti monetari, una cosa che gli ultimi anni ci hanno insegnato è che dobbiamo aspettarci l’inaspettato. Qualunque cosa affrontiamo, la affrontiamo insieme e il nostro impegno nei confronti dei nostri clienti rimane fermo: fornire rendimenti sostenibili a lungo termine.

Grazie per aver riposto in noi la tua fiducia. Non possiamo promettere un 2023 più tranquillo, ma la nostra promessa è che rimarremo al tuo fianco.


Sandro Pierri